Atletica · Lancio del disco · Tecnica

Tecnica del lancio del Disco 2: La partenza

La settimana scorsa, ho introdotto la tecnica del lancio del disco, parlando di chi potrebbe essere adatto, che qualità deve avere un discobolo e ho accennato qualcosa riguardo all’impugnatura del disco.Oggi invece vi descrivo la posizione di partenza, ossia l’avvio al lancio.
L’atleta, si presenta all’interno della pedana di spalle alla zona di lancio, le gambe più aperte rispetto alla l’altezza delle spalle, in modo tale che il lanciatore abbia più equilibrio in partenza e abbia uno slancio maggiore con l’arto di spinta. Le spalle devono essere decontratte.
In questa posizione l’atleta compie un’oscillazione con il braccio che impugna il disco e una torsione del busto in direzione del braccio, il quale da un’ampiezza maggiore al movimento compiuto.
Per semplificare questa fase, l’atleta deve mantenere nell’arto che non spinge il peso del proprio corpo.
Il piede di quest’ultimo favorisce la torsione con ruotando di 90°, il busto è dritto e lo sguardo fermo in un punto fisso.
L’arto superiore libero, con la torsione del busto, si trova sul prolungamento dell’arto lanciante favorendo l’equilibrio dell’atleta.

freimuth

*Riguardante il busto, non necessariamente deve essere dritto, molti atleti esperti hanno il busto leggermente flesso per favorire la velocità al lancio, ma se l’atleta ha problemi di equilibrio, la flessione del busto e sconsigliata.

Fonti: Il lancio del disco Renato Carnevali, Atletica studi
Foto:iaaf.org

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...